Esempi di fatti clamorosi che hanno messo in difficoltà grandi e piccole aziende si presentano puntualmente, alcuni trovano spazio nelle prime pagine di giornali altri passano sotto tono. Tuttavia, riescono a stimolare alcune riflessioni sull’investimento sostenibile e responsabile.

Il rispetto dell’ambiente e della responsabilità sociale sono degli argomenti che non vanno in conflitto con l’obiettivo dell’imprenditore. Si può affermare, invece, che vanno a favorire il raggiungimento del profitto. Cosa è accaduto ultimamente che possa dare un contributo nel percorrere questa strada.

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, nel mese di settembre, ha adottato i Sustainable Development Goals, (https://sustainabledevelopment.un.org/topics ). Questi obiettivi sono gli obiettivi globali dello sviluppo sostenibile, che possono costituire un orientamento per l’imprenditore che scelga di investire e guadagnare sulle attività economiche che mettono in evidenza la responsabilità nei confronti del pianeta e degli esseri viventi che lo abitano. Questi obiettivi sviluppati dall’Onu hanno una visione sul medio e lungo termine, uno sguardo in avanti di 15-20 anni.
Questi temi trattano argomenti come la gestione dei rifiuti, la scarsità delle risorse idriche e la qualità dell’aria. Chi sceglie di adottare questi temi si protegge dal rischio delle speculazioni di breve termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*