Sono 40 le società che hanno iniziato la fase di testing del Protocollo sul Capitale Naturale. Di queste 10 stanno procedendo con un test più approfondito (The Coca-Cola Company, The Dow Chemical Company (Dow), F. Hoffmann-La Roche, Hugo Boss, Kering, Natura, Nespresso, Nestlé, Olam International e Shell).

Nel corso degli ultimi 50 anni, il periodo noto come “the great acceleration”, il 60% dei  servizi ecosistemici del mondo è stato degradato. Le imprese, non resilienti, che non riusciranno ad adattarsi in un mondo dominato sempre più dalla scarsità delle risorse perderanno competitività. Un rischio d’impresa significativo quello legato alle risorse, non solo dovuto alla possibile incapacità di procurarsi i fattori produttivi necessari, ma anche alla minaccia di interventi politico/legislativi sempre più stringenti che
impattano sulle operations.
I governi e le imprese stanno cambiando le regole del gioco, la valorizzazione delle esternalità entra nelle agende dei governi e nei board delle società. Il Capitale Naturale è considerato asset strategico.
Anteo è partner di Natural Capital Coalition, per saperne di più scrivici a info@anteo.to

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*